mimmo bafileIn ricordo di Mimmo Bafile... di Antonio Ciancio
Mimmo ed io abbiamo lavorato assieme per una vita; e anche dopo che lui si è trasferito all’Aquila, abbiamo continuato a vederci e sentirci. Anche pochi giorni prima che morisse, ci siamo sentiti: lui era ancora in ospedale, ma la chiacchierata fu normale  e nulla lasciava presagire – nelle cose che ci dicemmo - che potesse in qualche modo accadere quel che poi è accaduto: la sua morte. 

In questi anni, Mimmo ed io ci siamo sentiti spesso per telefono; e, quando scrivevo ancora sul mio blog “Punto e a capo”, spesso gli inviavo il testo degli articoli per farglieli leggere in anteprima e sentire così il suo parere: di lui e dei suoi giudizi mi fidavo, perché la dimestichezza tra noi era diventata tale nel tempo che era difficile che il confronto tra noi e anche, a volte, lo scontro, potessero non risultare utili. Da questo punto di vista, qualunque sia il tempo che mi resta, Mimmo mi mancherà…

Continua a leggere


© Fondazione Abruzzo Riforme - 2019